This publication is available only in Italian

Pre-Borsa

Published on 02.08.2016 08:58
Wall Street and Asia
Company Var% Comment
Aon PLC 4.41
La società di servizi assicurativi ha riportato nel quarto trimestre un utile netto di 584 milioni di dollari o, rettificati, 2.27 dollari per azione, superando le aspettative di Wall Street. Per l'intero anno, l'azienda ha registrato un profitto di 1.39 miliardi su ricavi a 11.68 miliardi.
Estee Lauder Companies Inc. 4.57
La casa di cosmetici ha chiuso il secondo trimestre fiscale con un utile netto superiore alle attese degli analisti a 446 milioni di dollari. L'utile per azione, rettificato per i costi non ricorrenti, é stato pari a 1.22 dollari, attesi 1.09. Nel periodo il fatturato é cresciuto del 10% a 3.12 miliardi, eccedendo le previsioni di Wall Street.
GoPro Inc. 1.84
A mercati chiusi il titolo del produttore di action cams ha annunciato la firma di un accordo di licenza con Microsoft Corp che coinvolge la condivisione di brevetto per l'archiviazione di file.
News Corp. -9.09
Le azioni dell'editore del Wall Street Journal e del New York Post, sono crollate dopo che i profitti del secondo trimestre fiscale hanno deluso le aspettative degli analisti. L'utile, ex poste straordinarie, é stato di 20 centesimi per azione, 1 centesimo meno delle stime, mentre i ricavi sono diminuiti del 4% a 2.16 miliardi di dollari a causa del calo della raccolta pubblicitaria dovuto alla forza del dollaro.
Tableau Software Inc. -49.44
Il titolo della società specializzata nell'archiviazione e nell'analisi dei dati é crollato dopo che le vendite di licenze sono cresciute meno delle aspettative e la conseguente riduzione delle previsioni societarie per i profitti dell'anno in corrente.
Tyson Foods Inc. 9.91
Il numero uno della macellazione negli Stati Uniti ha alzato le proprie previsioni sugli utili dell'intero esercizio fiscale grazie al miglioramento dei margini seguito al crollo dei prezzi dei mangimi. L'azienda prevede un profitto per azione tra i 3.85 ed i 3.95 dollari ad azione per l'esercizio corrente, superando le stime degli analisti, nonostante le vendite dovrebbero scendere di circa il 10% a 37 miliardi. Nel trimestre appena conclusosi l'utile netto è stato di 1.15 dollari ad azione contro gli 0.89 attesi. Le vendite sono calate del 15% a 9.15 miliardi, ben al di sotto dei 10 miliardi stimati.
Nikkei 225 1.1
Dopo quattro sedute negative l'indice Nikkei della Borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo spinto dall'indebolimento dello yen contro il dollaro, calato dopo i buoni dati sull'occupazione americana.
European Morning News
Company Comment
Casino Guichard-Perrachon SA
Il colosso francese della grande distribuzione ha accettato di vendere la sua partecipazione nella catena di supermercati tailandese Thai Big C Supercenter Pcl per 3.1 miliardi di euro. Con il ricavato della cessione la società intende ridurre l'indebitamente di circa la metà e si mette sulla buona strada per raggiungere l'obiettivo di raccogliere 4 miliardi di euro entro l'anno attraverso la cessione di vendita di assets.
Air France-KLM
Nel mese di gennaio il vettore franco olandese ha visto un incremento del traffico passeggeri del 3% a 6.4 milioni, con il cosiddetto fattore di carico del Gruppo cresciuto di 2.7 punti all'85.2%.
Comment

Chiusura in rosso per gli indici azionari USA nel giorno della pubblicazione dei dati sul mercato del lavoro. Nel dettaglio, il Dow Jones perde l’1.29%, il Nasdaq lascia sul terreno il 3.25% punti mentre l’S&P 500 perde l’1.85%. Il settore tecnologico è sul fondo (-3.5%), seguito da quello dei beni discrezionali (-3.16%) e da quello energetico (-2.52%). I listini si chiudono la settimana in forte calo, l’S&P 500 di quasi il 3% (la contrazione maggiore dalla settimana finita l’8 gennaio scorso). Da evidenziare il crollo di Linkedin (-43%): il social network per professionisti soffre a causa di un outlook deludente. Nonostante la sorpresa negativa arrivata dai posti di lavoro nei settori non agricoli, i dati americani forniscono argomenti a supporto dei falchi della Fed per il proseguimento della normalizzazione dei tassi per via dei primi sintomi di pressione inflattiva di natura salariale, sebbene le recenti debolezze degli altri dati macroeconomici (in particolare la decelerazione dei servizi) restano invece a supporto delle tesi delle colombe del Federal Open Market Committee (Fomc) lasciando incertezza sulle future mosse della Fed. Stando ai future sui Fed Funds, le probabilità di una stretta per il mese prossimo sono pari al 10%. Per la seconda seduta di fila, il petrolio ha chiuso in calo al Nymex. Il contratto a marzo ha lasciato sul terreno 83 centesimi, il 2,62%, a quota 30,89 dollari al barile.

In Europa la settimana dovrebbe aprire con un cauto ottimismo, complice anche il fato che a causa della chiusura dei mercati cinesi per il capodanno i volumi sono relativamente ridotti.


Contact
Sales Desk Securities
Tel.  + 41 91 800 42 32
advisory.desk@corner.ch